OP2: da OxygenOS 3.5.8 a LineageOS 14.1

By in
OP2: da OxygenOS 3.5.8 a LineageOS 14.1

Grazie alla natura del sistema operativo Android, molti sviluppatori hanno la possibilità di creare la propria custom rom, basandola sul firmware originale della casa costruttrice del proprio terminale, oppure basando il lavoro sull’Android Open Source Project (AOSP).

In questo breve articolo vorrei illustrare i passaggi per passare dal firmware originale OxygenOS alla famosa LineageOS (ex. CyanogenMod), su un Oneplus 2.

L’intervento richiede un minimo di manualità, e sopratutto molta pazienza, anche se i passaggi non sono impossibili da seguire.

In sostanza, il primo passo è lo sblocco del Bootloader (lo sblocco eliminerà TUTTI i dati dal vostro dispositivo, fate un backup!!):

  1. Backup dei dati: dato il passaggio successivo, occorre salvare tutti i dati sul proprio PC, in particolare foto/video ed altri documenti;
  2. Sblocco del Bootloader: per questo passaggio, non dovrete far altro che entrare in Impostazioni->Informazioni sul telefono, e premere almeno 7 volte sulla scritta “Numero Build”.
  3. Opzioni sviluppatore: nel passaggio precedente avrete abilitato le opzioni di sviluppatore nel menu Impostazioni, entrateci ed abilitate “Riavvio avanzato” e Sblocco OEM”, a questo punto non dovrete far altro che riavviare in modalità Bootloader;
  4. Scaricate ed installate i Driver ADB da questo thread XDA;
  5. Riavvio in Bootloader: a questo punto, premete il tasto Power e, grazie al riavvio avanzato precedentemente autorizzato, potrete scegliere di riavviare il dispositivo nella modalità Bootloader;
  6. Una volta riavviato nella modalità Bootloader, collegate il dispositivo, spostatevi poi nella cartella in cui avete salvato la TWRP Recovery e, premendo Shift (freccia verso l’alto sulla tastiera, in basso a sinistra) cliccate col tasto DX del mouse su uno spazio vuoto, selezionando poi Apri prompt dei comandi (Open command windows here);
  7. Digitate “fastboot devices” (senza virgolette), e dovrebbe mostrarvi l’identificativo del dispositivo Android collegato in modalità Bootloader;
  8. A questo punto digitate “fastboot oem unlock”, questo passaggio eliminerà TUTTI i dati dal vostro dispositivo!

Installazione della TWRP:

  1. Saltare la prima configurazione del dispositivo, verificare che le opzioni sviluppatore siano attivate, comprensive di “Riavvio avanzato” e “Debug Android”;
  2. Scaricate l’ultima TWRP Recovery da questo link;
  3. Ripetere il passaggio 7 ed 8 precedenti;
  4. Digitate “fastboot flash recovery NOME_DELLA_RECOVERY.img” (senza virgolette, dove il nome della recovery è appunto il nome file della TWRP);
  5. A questo punto NON riavviate da Fastboot, staccate il cellulare e premete Power + VolumeMeno, in modo da riavviare manualmente il dispositivo, che entrerà quindi nella vostra nuova custom recovery TWRP!

Una volta installata la recovery, il gioco è fatto, e potrete passare all’installazione della Lineage OS (o qualsiasi altra custom rom):

  1. Scaricate l’ultima LineageOS disponibile a questo link;
  2. Scaricate il pacchetto Extras della LineageOS da questo link, in modo da ottenere anche il root (su arm64, versione 14.1);
  3. Scaricate le Open Gapps da questo link (selezionando ARM64, Android 7.1, Variante Micro, o anche Nano, Pico.);
  4. Spostate la Lineage OS e le Gapps sul dispositivo, magari creando una cartella apposita (es. “AAA”, in modo che sia la prima in ordine alfabetico);
  5. A questo punto, riavviate in Recovery;
  6. Effettuate il Wipe Cache + Dalvik + System + Data (Factory Reset, non eliminate l’Internal Storage!), o meglio ancora seguite questa illustrazione:
  7. Spostatevi su Install ed installate il tutto in questo ordine:
    1. LineageOS;
    2. Open Gapps;
    3. Extras.
  8. A questo punto non dovrete far altro che riavviare il dispositivo e godervi la Lineage OS!

A questo punto avrete le basi per poter installare tutte le custom rom disponibili, l’unica accortezza riguarda la necessità, o meno, di installare le Google Apps, in quanto le custom rom basate sul firmware originale del vostro dispositivo spesso non ne hanno bisogno.