Deepin Linux: attivarsi, diventare betatester e far parte dell'Internal Testing Group!

By in , ,
Deepin Linux: attivarsi, diventare betatester e far parte dell'Internal Testing Group!

Da quando ho conosciuto Deepin, nel lontano 2012, ho trovato interessante l’interfaccia proposta (Deepin Desktop Environment) e, più in generale, il business model utilizzato.

Di Distro Linux, infatti, ne esistono a centinaia, e tutte hanno dei caratteri distintivi, che colpiscono l’utenza e ne permettono la “retention”: in questo senso, l’utenza viene attratta/fidelizzata grazie a caratteristiche intrinseche della Distro, grazie alle quali trasforma i normali “utenti” in veri e propri “fans”.

Con Deepin, oltre ad un design semplice ma mostruosamente efficace, sono stato colpito fin dal primo momento dal business model: Deepin è Community Driven! Questo concetto è molto semplice, sia da tradurre che da interpretare, infatti significa il suo sviluppo è prettamente incentrato su ciò che l’utenza richiede.

Questa caratteristica si è realmente manifestata negli ultimi anni, precisamente da quando, a seguito delle mie e Nostre segnalazioni, il Deepin Team ha deciso di aprire le porte dello sviluppo a tutta l’utenza, sia per la semplice traduzione, che dei veri e propri processi decisionali.

In questo breve articolo vorrei spiegarvi come smettere di essere Utenti (o peggio, “Utonti”) e diventare veramente utenti ATTIVI di questa fantastica community!

Il primo passo è sicuramente quello di “far parte” della Community italiana, di seguito i links:

Ed  inoltre esser sicuri di aver la distro ben configurata e completa, magari seguendo la mia guida post installazione.

Cosa serve

  • In prima istanza, occorre scaricare ed installare Deepin su una partizione del proprio PC, in modo da avere a disposizione l’OS installato su macchina fisica;
  • Il secondo punto è quello di aver dimestichezza con la lingua inglese, giusto un minimo, dato che il Deepin Team è di origini cinesi e l’unica lingua con cui poter comunicare agevolmente è l’inglese;
  • Il terzo ed ultimo punto è il tempo a disposizione: più tempo dedicherete alle varie iniziative dietro a Deepin OGGI, migliore sarà la Distro nel prossimo FUTURO.

Come agire..I Deepin User Feedback

In prima istanza, cosa che molti sottovalutano, è sempre utile inviare degli User Feedback, mediante l’omonima applicazione (presente nel launcher di Deepin) “Deepin User Feedback”. Questo strumento è alla portata di tutti, semplici utenti ma anche utenti esperti, senza la necessità di far parte dell’Internal Testing Group.

Aprendola, l’app richiederà l’inserimento della password di amministratore, mediante la quale raccoglierà il LOG del vostro computer allegandolo automaticamente alla pagina web che si aprirà.

La pagina del browser aperta non è altro che una personalizzazione di Bugzilla, infatti potrete raggiungerla anche da questo link: Deepin User Feedback page.

Una volta approdati in tale pagina sarete indirizzati al sottomenu “Submit feedback”, in cui dovrete inserire il titolo della segnalazione (sia esso un bug rilevato o un suggerimento di evolutiva) ed una descrizione della segnalazione, come da immagine seguente:

In prima istanza, i contenuti dovranno esser inseriti in lingua inglese. Consiglio caldamente di inserire un titolo chiaro e conciso. Per quanto riguarda la descrizione della segnalazione, potrete tranquillamente eliminare il testo di default in cui vi consiglia cosa scrivere, e scrivere il testo con una struttura smile:

  • Titolo esteso;
  • Motivazione che spinge alla segnalazione (es. “suggerisco questo per migliorare..” oppure “segnalo questo problema perché non permette di..”

Una cosa veramente utile è allegare uno screenshot o un video riguardante la segnalazione. A destra, nell’immgine, ho evidenziato il comando da terminale per generare il file di LOG nel caso non abbiate aperto la pagina web mediante l’app. Infine, è buona prassi indicare il sistema operativo di base (Deepin, oppure Arch/Manjaro o altri per cui il DDE è stato trasposto) e l’ambiente grafico (DDE nel caso di Deepin puro, oppure gli altri DE nel caso abbiate installato Deepin ma la problematica si verifica utilizzando un secondo desktop environment.

Come agire..La traduzione

Deepin è nata in sola lingua Cinese, per poi implementare la lingua Inglese, ed infine ha aperto le porte del mondo inserendo tutte le varie traduzioni. Ad oggi, per ciascuna lingua, ABBIAMO tradotto circa 3’887’000 “Source word”. La traduzione in Italiano, di cui sono stato inzialmente semplice traduttore, ed oggi anche revisore, mi ha portato via diverse ore, per cui NON sono stato pagato e NON sarete pagati se vorrete partecipare.

Per poter collaborare alla traduzione non dovrete far altro che unirvi al gruppo di localizzazione italiana, successivamente potrà accettare la vostra richiesta:

L’interfaccia è molto semplice, in quanto dopo aver fatto richiesta di accesso alla traduzione italiana, vi basterà premere sulla lingua italiana visualizzando il progetto per poi verificare il completamento delle traduzioni di ciascun singolo sottostream.

Come agire..Aderire all’Internal Testing Group

Come detto in precedenza, Deepin è definibile come Community driven development projects e, se utilizzando il Deepin User Feedback potrete rendervi partecipi, facendo parte dell’Internal Testing Group diventerete un vero e proprio punto di riferimento per la Community, diventando un “nodo” di collegamento tra il Deepin Dev Team e la vostra community locale, in particolare quella italiana.

Entrare a far parte dell’Internal Testing Group è molto semplice e vi porterà via veramente poco tempo: se da una parte vi chiederanno di modificare il Source.List per testare le evolutive, dall’altra potrete indirizzare le varie richieste della Community Italiana direttamente agli sviluppatori di Deepin (“Da grandi poteri derivano grandi resposabilità”..).

Per prima cosa, dovrete visitare la seguente pagina:

Una volta presa visione della Comunity Declaration, potrete fare application al seguente link:

Una volta presa visione della pagina, dovrete compilare il form presente a questo link. Il form in questione è molto basilare, ma ci tengo a precisare le regole:

Obligations
1. To participate in the internal testing activities actively.
2. To give feedback on the latest internal testing results.
3. To communicate with deepin official developers on problems.
4. To give meaningful suggestions on deepin products.
5. Not to spread the content or data of internal testing activities without permission.

Rights
1. To get the latest developed achievements of deepin system and software as early as possible.
2. To obtain the latest development plans and progress of deepin project in advance.
3. To be on deepin contributors list.   
4. Outstanding members will get a souvenir of deepin.

Una volta compilato il form sarete contattati via email e via Telegram, nello specifico avrete accesso al Gruppo Telegram dell’Internal Testing, oltre che all’Area ufficiale internal testing del Forum ed al gruppo Facebook collegato.

Periodicamente riceverete la notifica di apertura di un nuovo Internal Testing: banalmente dovrete modificare il Source.list (come vi sarà indicato) e compilare un form riguardante il test in questione. Il tutto è veramente molto semplice, ma potrete collaborare attivamente e, sopratutto, le vostre segnalazioni avranno un occhio di riguardo da parte del Deepin Team!

Beh, cosa aspettate allora?

Deepin, Worth the Diggin’!